Home page

Archivio dei siti più interessanti trovati nella rete selezionati per voi

 

a cura di Antonio De Leo

 



Novembre 2003:

 

 

Cronologia universale

 

Sito utilissimo per lo studio. Una cronologia universale che spazia da venti miliardi di anni fa fino al 2002 organizzata in tantissimi approfondimenti su temi scientifici, storici, letterari e filosofici.

 




 

Ottobre 2003:

 

 

INForMondo

 

Vale veramente la pena organizzare delle lezioni utilizzando il materiale ipermediale presente nel sito, la qualità è eccellente e la scelta ampia. Oltre al multimedia "Dal silicio al computer", navigando all'interno del sito trovate altre opere consultabili, interessantissime sono "Archimede", le due opere sull'Energia, quella chiamata "Le proprietà dei materiali" e "Semtec" sui semiconduttori.

 




 

Settembre 2003:

 

 

Biblo gialle ...e altro

 

Sito interessante per tutti gli appassionati del giallo. Qui si trovano informazioni molto esaurienti e ben strutturate dei maggiori scrittori di romanzi gialli del mondo. Consiglio di visitare la sezione dedicata a George Simenon vi si trovano moltissimi materiali riguardanti lo scrittore, notizie sui film tratti dai suoi romanzi e le copertine italiane dei gialli di Maigret

 




 

Agosto 2003:

 

 

Storia antica

 

Sintesi abbastanza completa ed esauriente dalla preistoria alle signorie può essere un aiuto per studenti medi che scrivono una ricerca o una tesina.

 




 

Luglio 2003:

 

 

Lemma

 

Dizionario enciclopedico di rai educational


Duecento lemmi, quaranta famiglie di parole in cinque grandi aree - Società, Comunicazione, Filosofia e storia, Letteratura e arti, Scienza.

Sito curato da persone veramente qualificate tra cui Tullio De Mauro e numerosi altri docenti universitari. I lemmi di cui si da spiegazione purtroppo non sono moltissimi ma comunque è un bell'esempio di sito ben fatto e utile agli studenti.

 




 

Giugno 2003:

 

 

alberteinstein.info

 

Più di 900 documenti scientifici e non solo di uno degli intelletti più importanti dell'era moderna, Albert Einstein, disponibili online per la prima volta. Il nuovo sito web è il risultato di un ambizioso lavoro cooperativo tra gli Albert Einstein Archives della Hebrew University di Gerusalemme e l'Einstein Papers Project del California Institute of Technology. Una volta terminato consentirà l'accesso a circa 3000 immagini digitalizzate di alta qualità. Trentanove documenti saranno forniti anche in formato pdf così come compaiono nella raccolta di carte di Albert Einstein pubblicata in tedesco dalla Princeton University Press, con annotazioni storiche e scientifiche in inglese. Alcuni dei documenti sono accompagnati da traduzioni in inglese.
Un esteso database archivistico e funzioni di ricerca permetteranno la ricerca e la navigazione diretta di più di 40.000 copie di documenti di Einstein o legati a lui. Questi riguardano i suoi scritti scientifici e non scientifici, la sua corrispondenza personale e professionale, appunti, diari di viaggio, documenti personali.
Il sito è stato sviluppato in collaborazione con i dipartimenti di Information Technology e Photo-Reprography della Hebrew University Jewish National & University Library (JNUL), il progetto David and Fela Shapell Digitization Project alla JNUL, e con la Princeton University Press. Il database archivistico presenterà documenti per tutti gli argomenti che sono stati elaborati e annotati dagli studiosi e che sono comparsi dal 1987 nei Collected Papers. Comprenderà circa 500 elementi che non erano parte della collezione originale, ma che furono scoperti durante i passati 25 anni. Gli otto volumi che sono ora disponibili contengono gli scritti di Einstein e la sua corrispondenza dalla gioventù all'eta di 40 anni. Comprendono i suoi scritti principali sulla teoria della relatività speciale e generale, la teoria quantistica della luce e della materia, così come numerosi contributi meno noti su altri aspetti della scienza, dell'educaizone, della conciliazione internazionale, del sionismo e del pacifismo.
Le carte personali di Einstein sono state lasciate alla Hebrew University nel suo testamento del 1950. Gli Albert Einstein Archives sono stati ospitati alla JNUL della Hebrew University dal 1982.

 

 




 

Maggio 2003:

 

 

sapere.it

 

La risorsa divulgativa più completa in italia formata da 14 enciclopedie, canali tematici, schemi storici, atlanti storico e geografico e moltissimo altro. L'accesso alla maggior parte dei materiali è a pagamento ma molti materiali sono consultabili gratuitamente.

 




 

Aprile 2003:

 

 

 

Il sito sui Maya

 

Forse in futuro gli archeologi faranno le loro scoperte rimanendo seduti davanti al computer. Il primo passo è già stato fatto: sta per essere attivato un database contenente centinaia di migliaia di documenti sugli scavi di Tikal, uno dei più importanti insediamenti del nono secolo nell’America Centrale.
Il Tikal Digital Access Project permetterà a chiunque, dagli scolari ai dottorandi, di consultare gli appunti, le fotografie e i disegni fatti dai ricercatori del Museo di Archeologia e Antropologia dell’Università di Pennsylvania che hanno lavorato nel sito fra il 1956 e il 1970.
“C’è ancora molto da scoprire a proposito dei Maya e di Tikal, - afferma uno membro del team che lavora al progetto - e a quanto ne sappiamo, non esistono altre copie dei documenti relativi a questi artefatti. Vogliamo rendere queste informazioni più accessibili ai nostri colleghi che continuano le ricerche”.
Tikal ospitava fino a 60.000 abitanti nei suoi giorni di massimo splendore. Gli archeologi hanno scavato più di 3.000 piazze, templi, tombe e palazzi, ricoperti da geroglifici che narrano la storia politica e dinastica della regione. I Maya erano talentuosi astronomi e avevano sviluppato un calendario e la scrittura. La loro civiltà si estendeva dalla penisola dello Yucatan all’Honduras, fino a quando furono rimpiazzati dai Toltechi attorno al 1200 dopo Cristo.

 




 

Marzo 2003:

 

 

Da quando ho dato inizio a questa rubrica molte cose sono cambiate, ora ci troviamo ad un passo da una nuova tra le innumerevoli guerre che affliggono il mondo. Questa guerra però sarà un po' speciale, proprio come la prima guerra del golfo, sarà una guerra principalmente mediatica (Vedi Jean Baudrillard http://www.uta.edu/english/apt/collab/baudweb.html). In verità il tam tam dei media è già iniziato da molto. Per questa guerra si sposteranno centinaia di inviati speciali, ogni televisione occidentale gli dedicherà centinaia di ore di trasmissione, avremo il piacere di ascoltare le opinioni Milly Carlucci, Debora Caprioglio, Platinette, Vittorio Sgarbi e vedremo l'immancabile Emilio Fede fare un sussulto di godimento nel dare la notizia di ogni bomba che cadrà.

A differenza di tutte le altre (Vedi il sito http://www.warnews.it/  per renderti conto di quello che capita ogni giorno sulla Terra), in questa guerra vedremo la tecnologia più esasperata, creata per uccidere, messa in bella mostra e con molto orgoglio dai potenti del pianeta. Non una guerra povera, quindi, ma una guerra con un enorme spiegamento di forze, navali, aeree e terrestri. Non una guerra di ideali, non religiosa, non etnica e Allora? Sicuramente una guerra strategica per il futuro degli Stati Uniti e per gli equilibri economici mondiali.  Mentre mezzo mondo muore di fame l'altra metà spende le proprie ricchezze in armamenti. Questo mette in una situazione di grave crisi morale la metà ricca del mondo. Molti dei "disobbedienti" che rifiutano la guerra,  dimostrano semplicemente, alla luce del sole, quello che molti di noi pensano.

I sensi di colpa che affliggono noi "occidentali", per essere ricchi ed avvolti dal benessere, evidentemente non bastano per fermare i giochi politici di chi, invece, teme di perdere proprio questi privilegi, che sempre più derivano dal mantenimento in uno stato di sottosviluppo della parte  più povera del mondo. Quella parte di mondo che non ha diritto di avere una sua storia autonoma che spesso si srotola nel tempo non in sincronia con la nostra. E noi ci sentiamo in diritto di decidere anche per loro, facendogli capire con la forza chi deve condurre il gioco sul futuro delle nazioni.

Quello che vi propongo questo mese è una selezione di siti web, piccoli e grandi, contro la guerra.

 

Siti indipendenti di informazione

 

Approfondimenti sulla guerra

 

http://nowar.kyuzz.org/

http://www.unitedforpeace.org/

http://www.votenowar.org/

http://www.notinourname.net/

http://www.no-war-on-iraq.org.uk/

http://www.internationalanswer.org/

Sito del movimento "Fermiamo la guerra all'IRAQ"

 




 

Febbraio 2003:

 

 

L'Egitto dei Faraoni

 

Sito bellissimo ricchissimo di informazioni sia sull'Egitto antico che sull'attuale.

 




 

Gennaio 2003:

 

 

Archeoroma

 

Tutte le informazioni per conoscere l'antica Roma, fotografie, piantine dei monumenti, il Foro Romano in dettaglio, la descrizione di ogni singola opera, gli orari di apertura per le visite, ecc. Utilissimo per gli insegnanti che intendono organizzare visite guidate per la definizione degli itinerari.  Utilissimo per gli studenti per il copioso materiale contenuto nel sito




 

Dicembe 2002:

 

 

La storia

 

Tantissime informazioni di storia, documenti, commenti, lessico politico, classici del pensiero politico, ricerche iconografiche in rete, rivoluzione francese, Machiavelli, biblioteca del pensiero politico, 100 mila immagini e moltissimi link utili per le ricerche di storia




Per il mese di novembre segnaliamo due siti

Novembre 2002:

KODAK The Endurance

Bellissimo sito web della Kodak sul viaggio in Antartide di Ernest Shakleton con l'Endurance


Novembre 2002:

Electroportal - Il portale dell' elettrotecnica e dell' elettronica

Sito sull'elettronica, molto ben fatto e con moltissime cose utili per gli appassionati del settore e per gli studenti




Ottobre 2002:

http://www.holdenlab.it/

Il sito di una scuola fondata da Alessandro Baricco, dove puoi imparare ad amare le parole




Settembre 2002:

http://www.ilcircolino.it/mostra_toeplitz/

Un sito non bello graficamente ma con molte informazioni sui Tuareg




Agosto 2002:

http://library.thinkquest.org

Un sito sulle grandi esplorazioni costruito da studenti




Luglio 2002:

http://www.baol.it

Motore di ricerca per ragazzi




Chiudi finestra

Home page