L'adesione al progetto NEWSPAPERGAME ha permesso ad alcuni alunni del nostro Istituto di partecipare all'iniziativa "Mille scuole e un euro per l'ambiente" e di esprimere la loro opinione su una tematica di attualità a favore del pianeta. A tale proposito gli alunni della 1^ E con l'articolo "Che caldo che fa!" sono stati premiati con la pubblicazione nella pagina speciale dell'11/02/03 su quattro quotidiani a tiratura nazionale.

 

 


 

… CHE CALDO CHE FA!

 

Ragazzi, preparatevi al cambiamento climatico del prossimo futuro con un modo di vivere completamente diverso da quello abituale.

Temperature, precipitazioni, stagioni, calamità sono in continua trasformazione.

E’ stato calcolato che la temperatura media crescerà ad un ritmo compreso tra 0,1 e 0,4 gradi per decennio; le precipitazioni continueranno a diminuire dell’1% per decennio; le stagioni verranno sconvolte da fenomeni estremi: grande afa, punte di freddo, forti piogge, siccità.

Le massime della  temperatura tra il 1865 e il 2000 sono aumentate di 0,6 gradi al Nord Italia e di 0,8 nel Centro-Sud.

Ragazzi! La temperatura sta veramente aumentando. Fra poco, dicono gli esperti - sempre se ci indovinano - che saranno 33 le aree italiane che sprofonderanno sotto il livello del mare, per un totale di 4500 m2, estensione quasi pari alle Marche.

Il Ministro dell’ambiente consiglia di imparare a convivere con un altro clima (facile a dirsi ma non a farsi), per fuggire dal problema che ci coinvolgerà.

"Insomma, ancora per una cifra d’anni ce dobbiamo respirà “Sta Monnezza.”

Ragà, la cosa è seria. Vogliamo vivere come i nostri amici giapponesi con la mascherina per lo smog, quando usciamo per fare un giro?

Oppure pensate di uscire in un giorno di sole con l’ombrello come i nostri amici inglesi?"

Nei prossimi anni l’inverno diventerà sempre più breve, i picchi di freddo diminuiranno; l'estate invece si allungherà e i giorni di grande afa diventeranno più frequenti.

 

Gabriele Lidano

Giampaolo Pera

Maurizio Nigrino                                                  

ITIS "S.Cannizzaro - Colleferro (Roma)

Chiudi finestra