Identità Culturale della Scuola

 

L'Istituto Tecnico Industriale di Colleferro ha una lunga storia, inizialmente legata allo sviluppo della specializzazione di Chimica industriale. 
La stessa denominazione dell'Istituto, intitolato a Stanislao Cannizzaro, uno dei massimi cattedratici italiani della chimica d'età liberale, rivela la vocazione originaria della nostra scuola connessa alla crescita del settore e al ruolo assunto, a Colleferro e nel suo hinterland, dalla SNIA BPD. 
L'emergere di nuove esigenze, nella società civile e nel mondo del lavoro e la necessità di offrire un più ampio spettro di offerte formative, hanno portato in seguito l'Istituto ad ingrandirsi; negli anni '70 e '80 nascono le nuove specializzazioni di Meccanica, Elettronica e Telecomunicazioni e parimenti si accrescono le esigenze di innovazione nella didattica: si creano nuovi laboratori, sempre più all'avanguardia e si introducono, con successo, i nuovi corsi di studio come il Liceo Scientifico-Tecnologico, attivo già da sette anni ed i Corsi Serali per studenti lavoratori. 
Tuttavia nel corso degli anni l'Istituto ha continuato a mantenere, come la città, la sua tradizionale forza attrattiva verso le località limitrofe, una inclinazione all'accoglienza e all'ospitalità che rende oggi il nostro "ITIS" luogo d'incontro e momento di crescita culturale, civile e umana per giovani che provengono da Velletri, da Carpineto, da Artena, da Piglio, da Paliano, da Valmontone, oltre che dalla vicina Segni. 
Un punto di orgoglio per un istituto che mantiene la sua connotazione "di frontiera", di cui va fierissimo, tra un'area metropolitana romana dei cui influssi indubbiamente risente - senza lasciarsi fagocitare da modelli culturali estranei alla sua indole -, e la realtà della provincia più avanzata e intraprendente, non priva di una sua peculiare vivacità culturale. Caratteristiche essenziali, queste ultime, per un Istituto come il nostro che vuole percorrere, senza foga, ma a passi misurati e decisi, la strada per l'Autonomia didattica e organizzativa, per venire incontro, con risposte improntate a serietà ed elasticità, alle esigenze specifiche dell'utenza, cioè dei nostri alunni e delle loro famiglie.
 

Chiudi finestra