“Er popolo bestione"  le favole di Trilussa

 

 CULTURA, TEATRO , MUSICA

laboratorio teatrale dell'ITIS Cannizzaro di Colleferro


Una serata speciale per l’ITIS “CANNIZZARO” di Colleferro

Cultura ,musica e spettacolo hanno caratterizzato la serata del 4 giugno 2014.
Nella sala Vittorio Veneto, alla presenza di un caloroso pubblico, sono stati presentati i saggi finali di due progetti che da tanti anni caratterizzano l’ampia offerta formativa dell’ITIS “CANNIZZARO” di Colleferro.

Il Laboratorio teatrale, diretto da Maurizio Mosetti, coordinato dalle prof.sse Angela Patrizia Lunghi ed Elisabetta Pinchera, coadiuvate dall’insostituibile Teresa Giusti, ha messo in scena “Er popolo bestione: le favole di Trilussa”.

Sono stati interpretati da valenti ragazzi passi scelti dall’ampio repertorio romanesco volti ad evidenziare l’eterna ipocrisia che vige nella quotidianità.
Attraverso la personificazione hanno preso vita sul palcoscenico una miriade di animali: dal più piccolo, la pulce, al più maestoso, il leone, dal più timoroso, la pecora, al più aggressivo, la tigre, dal più laborioso, la formica, al più parassita, la iena e molti altri ancora, tutti volti a sottolineare i vizi che attanagliano da sempre l’umanità.
I giovani interpreti hanno saputo rimarcare le incisive conclusioni di Trilussa, finalizzate a suggerire meditazioni non moralistiche ma critiche sui limiti della natura umana, però, volte anche a sottolineare l’ansia di onestà e di giustizia che da sempre anima la nostra esistenza.

Anche il coro, diretto da Nicoletta Evangelista dell’associazione Neos Kronos, ha dato prova della sua valenza.
Già da alcuni anni si attua una sperimentazione decisamente singolare: i coristi non sono solo ragazzi , ma anche genitori e docenti accomunati dalla stessa passione. Così le tre componenti essenziali della scuola, i tre pilastri del processo educativo cooperano costruttivamente per un obiettivo comune. Tale collaborazione dovrebbe essere costante ed estesa in diversi ambiti per migliorare il processo educativo.

La serata si è conclusa con la consegna di attestati di merito, da parte del Dirigente Scolastico, prof. Alberto Rocchi, ai numerosi alunni che si sono distinti nel corso dell’anno scolastico nelle diverse competizioni scientifiche, classificandosi non solo a livello regionale, ma anche nazionale.

 

Chiudi finestra